giovedì 27 gennaio 2011

Come fare una ricerca per la scuola


Come preannunciato all'inizio dell'anno, vi ho assegnato un lavoro di ricerca da realizzare autonomamente e condividere poi a beneficio di tutta la classe (anzi, nel caso che scegliate una presentazione... di tutto il mondo!)

Qui di seguito ecco alcune avvertenze per svolgere il compito al meglio.
  • Potete scegliere se lavorare individualmente o in coppia. Se siete in due, vi verrà assegnato un argomento più corposo.
  • Potete scegliere se realizzare il vostro lavoro sotto forma di poster (cartellone) o di presentazione. In tutti e due i casi siete invitati a curare molto la parte delle immagini. Nella scuola che facciamo tutti i giorni ci sono troppe parole e troppo poche immagini. Questo approccio non è quello giusto, specialmente in scienze! Tentiamo di ribaltare le cose almeno in questa occasione: cercate, trovate, mostrate immagini! Tante, chiare, esplicative, di buona qualità. Se faticate a trovarne per gli argomenti a voi assegnati, ditemelo: vi darò qualche dritta in più. Intanto date un'occhiata a questo post, dove vi segnalo ricchissime fonti di immagini fantastiche.

  • Scegliete di fare un poster se:
    • sapete disegnare bene,
    • non avete il computer / la stampante,
    • non avete mai realizzato una presentazione e avete poco tempo a disposizione.
  • Come fare il poster?
    • dimensioni: cm 70 x 100 circa (in senso verticale)
    • non è necessario che la base sia di cartoncino (costoso): va benissimo anche un foglio di carta da pacchi resistente su cui incollare testo e figure
    • le immagini possono essere stampate direttamente dal computer, o fotocopiate da testi (schiarendo molto la fotocopia e poi colorandola a mano), oppure ancora disegnate direttamente da voi
    • il testo dev'essere abbastanza breve, funzionale alle immagini, e scritto in caratteri chiari, ordinati e abbastanza grandi da essere leggibili anche a una certa distanza.
    • vi consiglio di fare una bozza del contenuto del vostro poster su Word e inviarmela da revisionare prima di incollarla definitivamente al cartellone. Una volta incollati i vari pezzi, infatti, eventuali correzioni diventano molto difficili e antiestetiche.

  • Scegliete di fare una presentazione se:
    • volete darmi la possibilità di revisionare e correggere eventuali errori prima della consegna definitiva,
    • volete mostrare il vostro lavoro a più gente possibile,
    • volete imparare a creare presentazioni, o siete già capaci e volete mettere a frutto le vostre capacità e migliorarvi ulteriormente.
  • Come fare la presentazione?
    • Innanzitutto niente animazioni, niente effetti di scritte ballerine, niente passaggi spettacolari tra le diapositive, e niente suoni: tutti questi effetti speciali distraggono, appesantiscono, e quel che più conta, si perdono completamente nel processo di condivisione online dei vostri lavoro. Mantenete la grafica più chiara e semplice possibile!
    • Evitate di riempire di testo le diapositive. Suddividete il testo in più diapositive. In ogni diapositiva ci dev'essere un solo paragrafo, possibilmente breve, e scritto con caratteri grandi (mai più piccoli di 24, indicativamente).
    • In ogni diapositiva, a meno che non sia strettamente necessario, non mettete più di una immagine (grande! non sgranata, non "pixelata", non sfocata! di buona qualità, insomma!).
    • Non preoccupatevi se alla fine la vostra presentazione risulterà composta da un numero di diapositive che vi sembra elevato. Cinquanta diapositive chiare e ben fatte, infatti, "scorrono via" più rapide e piacevoli che cinque o sei diapositive cariche di testo fitto fitto e di immagini piccole e confuse. Provare per credere.

  • Sia che realizziate una presentazione o un poster, non dimenticate di elencare, alla fine del vostro lavoro, tutte le fonti utilizzate: insomma una bibliografia e/o sitografia ben fatta. 
Related Posts with Thumbnails